Presidenza della Giunta

Compagnia Teatrale Petra è promotore

Compagnia Teatrale Petra  -  via Roma 21   85050   Satriano di Lucania  |  C.F. 96070380769  |  P. IVA 01832220766  |  info@compagniateatralepetra.com  |  +39 328 7245860

© Compagnia Teatrale Petra. Tutti i diritti sono riservati        |                                           |                                          |     

November 3, 2016

September 20, 2016

Please reload

POST RECENTI

TEATRO oltre i LIMITI _ presentazione 14 giugno 2019

June 21, 2019

1/1
Please reload

POST IN EVIDENZA

Minipolis 2016 _ Evento finale

August 4, 2016

SATRIANO DI LUCANIA – Si terrà il 6 Agosto a Satriano di Lucania a partire dalle 18:30 lo spettacolo finale del laboratorio di teatro ragazzi Minipolis organizzato dalla Compagnia Teatrale Petra e condotto da Antonella Iallorenzi. Sarà uno spettacolo itinerante che partirà dal Bosco Spera e toccherà vari punti del paese tra cui la piazza Satrianesi nel Mondo, il centro storico con il murales sulla leggenda della Regina Giovanna, la piazza Abbamonte.

<<MiniPolis - ha detto Antonella Iallorenzi - è un laboratorio teatrale fatto di giochi, parole, opinioni, tanti piccoli ed esclusivi mondi. Attraverso l’azione teatrale si intende promuovere l’iniziativa personale, stimolare la sperimentazione tramite l’apprendimento di semplici tecniche e consolidare il rapporto di fiducia e lo spirito di collaborazione della comunità che condivide le “regole del gioco” teatro>>.

 

Quest'anno hanno partecipato 20 allievi dai 6 ai 14 anni che sono stati stimolati per 4 mesi, da Aprile ad Agosto, a guardare il paese dal proprio punto di vista.

"Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti". Partendo da questa celebre frase di Cesare Pavese i ragazzi hanno attraversato i luoghi di Satriano riflettendo sulle storie di piazze, strade e murales. A queste storie hanno dato un loro significato ed è così che sono nate le tappe dello spettacolo e le tematiche che verranno affrontate: la paura di vivere in un Mondo che non è più comunità, oppure il viaggio inteso come allontanamento forzato dai propri luoghi. Ed è così che è uscita l'idea di intervistare i ragazzi del Mali, rifugiati politici, con cui i bambini giocano a calcio nel campetto comunale in uno dei pochi momenti di integrazione. In piazza satrianesi nel Mondo questi ospiti leggeranno una lettera con le proprie storie di vita.

<<E' un'edizione che ha dato voce ai ragazzi - ha detto ancora Antonella Iallorenzi – infatti questo laboratorio è un format ormai consolidato da cui possono partire richieste e proposte alla città vera, è il luogo in cui affermare il diritto di parola e di cittadinanza dei ragazzi>>.

Lo spettacolo finale sarà un anche laboratorio perché gli spettatori verranno coinvolti in prima persona, avranno una borsa con dei gadget che gli permetterà di interagire durante ogni tappa. Potranno vivere sensorialmente il bosco Spera, scrivere una lettera a chi desiderano, costruire un “moccio” che diventerà un souvenir da portare a casa. Le lettere verranno esposte in un'installazione in piazza Abbamonte, l'ultima tappa di percorso che permetterà di guardare Satriano con occhi nuovi. Minipolis è la rilettura dei luoghi con lo sguardo dei bambini, è un momento di crescita sia per gli allievi che per la comunità dove vivono e proprio per questo può essere facilmente riproposto in altri paesi. A Satriano, la prossima edizione partirà a settembre.